Diario di bordo 2 - Bay One Day - Cefalonia

Vita di bordo in vacanza - DIARIO DI BORDO BAVARIA 38

Partiti di buon ora da Vassiliki, dopo spesa e colazione a base di pane fresco, latte e caffe' e dolci vari. Si veleggia in bolina larga con il vento che tra le due isole di Lefkada e Cefalonia rinforza a raffiche ma non supera i 18 nodi di apparente. Il tempo st cambiando, e il vento da sud-ovest, dopo una settimana di nord debole ne la testimonianza. Baia "Caraibica" alla estrema punta di Itaka per bagno tra la sabbia finissima giallo oro ed in un acqua turchina, tra un ora e mezza. 09.45 - A19

CRISTINA - Giornata indimenticabile, abbiamo fatto bagni e sole sino al pomeriggio; il posto bellissimo e malgrado l'arrivo di buone dieci barche siamo praticamente soli su questa spiaggia lunghssima. Sembra di stare in una cartolina. Si riparte con lentezza per dirigersi a passare la notte in una baia di Cefalonia. Per questa volta saltiamo Fiskardo, troppo tardi. 17.52 - A19

ROBERTO - Bordo lungo fino al traverso delle rocce di una punta di Itaka, e poi bordo su bordo, con il vento incostante nel canale, tenendosi più vicino a Cefalonia. Passiamo baia su baia, sul cartografico il target è puntato sulla quarta ma si naviga a vista. Ci sono molte barche che tornano verso nord, vento in poppa, e si intravede anche il traghetto che viene da Sami, ma noi siamo quasi al traverso della NOSTRA baia. Giù le vele e ci prepariamo per l'ormeggio, ancora e cime a terra, ma c'è vento.....19.15 - A19

K STE - Ho rispiegato la manovra ed i problemi che incontreremo: baia non troppo larga, le due barche quasi affiancate con la più grande sfilata di 8 -10 metri in avanti. Ancore ben lontane su fondo di 10 -12 metri e retromarcia lentissima mentre lo scout ci porta le cime a terra. il vento laterale lo si controlla finchè ci si muove poi se non arrivano le cime si sfugge in avanti e si ripete. Manovra perfetta, ci tonneggiamo e diamo al volo una mano per la cima di sinistra agli altri. Controllo di tenuta delle ancore, verifica in acqua delle cime a terra, nodi, e punti di forza, e ..... bagno finale in questo paradiso privato, mentre il sole tramonta dietro gli alberi della collina.

Questa meraviglia è la baia dove è stata girata una scena molto bella del film "Il mandolino del Capitano Corelli"; qui Penelope Cruz, accompagna il suo uomo che lascia l'isola per unirsi ai partigiani Greci, in una piccola barca a vela da pescatori. Il moletto di legno è stato ricostruito, ed ancora se ne vedono i resti, il resto è solo lo splendore originale in cui ci troviamo. 21.30 - A19

LORE - Dall'altra barca vogliono che li accompagni a mettere le reti all'uscita della baia, con il tender grande; mai fatto e secondo me fà un po' schifo, ma non c'è verso, devo andare. Questa sera ragù molto Italiano con relativo parmigiano, e poi insalata greca, feta olive, dolmades e retsina. "Domani pesce" urla qualcuno. Vedremo. 20.10 - A19

MARIO - E' notte, e l'ultima barca che passa fuori, sullo sfondo del presepe delle luci di un paesino sulle coste di Itaka, ci lascia in un silenzio magico. E le stelle stanno a guardare............. . 00.34 - A20

Le tre barche della flottiglia

  • Bavaria 38H
    lFT 11,95 mt. - largh 3,85 mt. - 3 cabine matrimoniali -- 2 bagni con doccia - dinette - cucina lineare
  • BAVARIA 39 Cruiser -
    lFT 12,14 mt. - largh 3,96 mt. - 3 cabine matrimoniali -- 2 bagni con doccia - dinette - cucina lineare
  • bavaria 38S -
    lft 11,91 mt. - largh. 3,87 mT. - 3 cabine matrimoniali -1 bagno con doccia - dinette - cucina lineare

indispensabile a bordo: carta di identita' valida per l'espatrio - borsoni morbidi - scarpe da barca e da mare - occhiali da sole - t- shirt, felpa, pantaloncini leggeri - crema solare - cappelli

vestiario: non eccedete con vestiti troppo "cittadini" che alla fine non userete - tante magliette e pantaloncini e anche una felpa o pile - almeno un capo impermeabile -

Accessori: a bordo trovate la 12 volts e la 220 per caricare telefoni, macchine fotografiche, i-pod, etc. - i cellulari prendono come in italia ed e' possibile farsi chiamare - si risparmia sulla ricezioni - sul nostro numero greco - a terra si trova quasi tutto quello che si trova in italia tranne il mitico parmigiano - a bordo il frigo permette di conservare e tenere freschi alimenti per due tre giorni -


una settimana
per navigare con calma

Una settimana di tempo permette di poter programmare senza troppa fretta un piccolo tour di alcuni dei posti piu' belli che possiamo inccntrare tra le isole. Un tipico giro puo interessare il Canale tra Itaka e Cefalonia, con le sue splendide baie, con una sosta la prima notte; il giorno seguente si risale a nord di Itaka, bagni e sole sulla spiaggia di sabbia impalpabile e sera nella meravigliosa Fiskardo. Poi a scelta degli ospti si punta o su Lefkada, Vassiliki oppure meganisi, o si scende verso Kalamos, dormendo davanti al paese abbandonato di Porto Leone o nel piccolo porticciolo dell'isola. Giorno seguente si girano le insenature di Kastos, quasi deserta, e si puo' scegliere se restare li' oppure cercare posto nel minuscolo porticciolo di fronte a due taverne. Il mattino successivo si punta verso il mitico e particolare porto di Itaka. Si conclude la settimana navigando intorno all'isola per tornare a sami, dove ,purtroppo vi aspetta il traghetto. Quando ci si ferma nei porticcioli, si usa la sera cenare nelle taverne, dove con una spesa in genere contenuta sotto ai 12 euro al massimo a persona, si mangia ottima carne e i tipici piatti greci.


scarica depliant PDF - formato a4

 

Come arrivare
a Lefkada e a Cefalonia (Sami)

Le Isole sono raggiungibili dall'Italia in aereo o in traghetto, anche lasciando l'auto a casa.

Noi consigliamo il traghetto, in quanto permette di arrivare direttamente sul luogo dell'imbarco, ed è sensibilmente più economico. Ofrre inoltre la possibilità di passare la notte in cabina, arrivando riposati in Grecia. Collegamenti regolari da Ancona, Bari e Brindisi, scendendo ad Igoumenitsa, sulla costa alle spalle di Corfù, oppure direttamente sino a Sami, sull'isola di Cefalonia, dove facciamo tappa regolare per imbarcare ospiti ed amici che giungono dall'Italia.

Se si preferisce portare l'auto, si sbarca ad Igoumenitsa e in un ora e mezza di strada si è a Lefkada, dove si parcheggia e si sale in barca. In entrambi i casi il viaggio in traghetto, partendo da Bari o Brindisi, si svolge preferibilmente la notte, e la mattina successiva ci si trova pronti per iniziare una bellissima vacanza.

 

Ormeggio a Meganissi

Orari, Informazioni e prenotazioni biglietti traghetto + auto
AGENZIA MORFIMARE

L'arcipelago delle Isole Ionie

Il faro di Mitika

Viene anche chiamato Eptaneso, cioè formato da sette isole, le più grandi sono da nord Corfù, Paxi, e poi il gruppo dove navighiamo durante l'estate, Lefkada, Cefalonia, Itaka, Zacinto. Citera invece si trova alla fine del lato occidentale del Peloponneso. Sono vicinissime tra loro, a due ore di navigazione massimo, eppure diverse per tradizioni, ambiente culturale e per il tipo di gente che negli anni si è stabilita sul loro splendido territorio.

 

Circondate da altre decine di isole minori, ma forse ancora più belle perchè in qualche caso selvagge o scarsamente abitate, rappresentano per noi che amiamo il mare pulito e la terra verde, una manciata di gioielli, con vegetazione di ulivi sin sulle spiagge e pini appena a qualche centinaio di metri dalla riva, incastonati in un mare blu turchino.


Tutte presentano il lato occidentale che guarda verso lo Ionio, con spiagge bianche o dorate di sabbia finissima, e subito scogliere o montagne anche molto alte. Al contrario il lato protetto, verso la costa continentale della Grecia è caratterizzato da susseguirsi di baie, anse e vallate verdi e rigogliose.

Il gruppo di Lefkada, Itaka, Cefalonia, e l'altra dozzina di Isole più piccole, tra cui la famosa Skorpios, la residenza di Onassis o la fantastica Meganisi, offrono una situazione ideale per divertisi tra mare e vento, e la possibilità di poter sempre veleggiare. I venti in estate soffiano generalmente da Nord, e più raramente da Sud, con intensità media di 10 - 12 nodi, ed il mare protetto dal continente e dalle isole non forma mai onda importante. Una situazione ideale e divertente per navigare in barca a vela.

 

Informazioni

Stefano Pugliese

responsabile tecnico - organizzazione

3476675947 - Vodafone Italia

 

Informazioni - assistenza Clienti

 

assistenza@omniasail.com